Scelta del trio passeggino

Scelta del trio passeggino

Noi ci siamo informati tardi, ma c’è chi lo acquista già nei primi mesi. Questo dipende da ognuno di noi come si sente tranquillo.

In realtà speravo magari qualcuno riuscisse a passarcelo, ma non è stato così. Forse meglio così perché abbiamo scelto quello più idoneo per noi. Comunque il primo ragionamento da fare è come saranno le nostre giornate con lui, e se viviamo in città o in periferia.

Nel nostro caso abbiamo deciso per il duo, al prezzo di un trio 🙁

Noi abitiamo in periferia, dove per muoversi a parte un mini giro nel paesello, si usa sempre la macchina.

Il trio è composto da carrozzina, ovetto e passeggino.

La carrozzina serve principalmente i primi 6  mesi e se si vive in città o si ha scelto di farlo dormire lì anche in casa perché non si ha acquistato una culla o un lettino per i primi mesi.

L’ovetto va bene per andare in giro, massimo è consigliato per 1 ora, soprattutto i primi mesi. La schiena dei neonati rimane troppo curva e c’è il rischio nel tempo, di problemi di respirazione o morte in culla. Quello che ci viene fornito nel pacchetto si può utilizzare massimo fino a 9-12 mesi poi bisogna cambiarlo con uno diverso. Oltre che viene fornito senza base di appoggio per la macchina. In pratica pronto da utilizzare per montarlo sulle gambe della carrozzina o passeggino.

In realtà l’ovetto ti dicono che potresti usarlo anche in macchina così senza base di appoggio, legandolo con le cinture. Solo che in caso di incidente non regge bene. Oltre che ogni volta che lo si usa bisogna rifare passare tutte le cinture di sicurezza diventa tutto più lungo. Quindi per usare l’ovetto, anche in macchina bisogna comprare la base isofix.

Isofix sono 2 ganci che esistono già nella carrozzeria della macchina per agganciarci. Di solito le hanno tutte le macchine dagli anni 90 in poi, ma verificate. La base isofix è cara, costa sui 250 € in su, poi bisogna aggiungere il dispositivo anti abbandono da mettere obbligatorio, dai 30 € ai 60€. Quindi diciamo la cosa più cara è l’ovetto completo per la macchina utile anche per andare ingiro. Per uno di buon livello e di buona sicurezza si spende anche 600€ tutto compreso.

Poi c’è il passeggino compreso nel trio, che però lo si potrà utilizzare solo dai 6 mesi in su, quindi all’inizio non servirà.

Io prima di sapere tutte queste cose, ero partita per il più economico in giro. In seconda scelta da chicco ne abbiamo trovato uno a 300€ senza base isofix per macchina e dispositivo anti abbandono.

Poi ci siamo fatti come tutti un po di cultura e non me la sono sentita di risparmiare sulla sicurezza del bambino. Un’altra cosa da tenere presente e anche lo spazio che occuperà in macchina e in giro. Noi avendo due cani, abbiamo già il bagagliaio occupato e mettere carrozzina e ovetto sui sedili voleva dire non far salire più nessuno. Poi caricare sempre carrozzina e ovetto era un traffico terribile, in più anche i due cani 🙂

Quindi abbiamo capito che per noi ci voleva una cosa compatta e che avendo già la culla in casa potevamo farne a meno della carrozzina. Risparmiando nell’acquisto della carrozzina potevamo destinare più budget all’ovetto!

Ecco quello che abbiamo scelto noi!

Abbiamo trovato in commercio anche degli ovetti che montati sulle gambe del passeggino si estendono diventando culla, quindi può stare più tempo e non bisogna fare il trasbordo. Con base di appoggio isofix anche girevole per favorire il caricamento. Certo le cifre solo per questo sono 500€ in su, ma fa due funzioni ed è super sicuro. 

In commercio ci sono anche ovetti con riduttori che costano sui 400-500€ che vanno bene da 0 a 6 anni. Ma dicono che con tutti quei riduttori non abbiano la sicurezza che hanno gli altri. Meglio comprare quello per la taglia superiore dopo.

Il passeggino che abbiamo scelto è super compatto basti pensare che ci sta piegato dietro al sedile nello spazio delle gambe dietro al guidatore.

Comunque non c’è una regola ogni modello va bene, dalla chicco, inglesina ecc.. dipende a cosa ci serve, ma il mio consiglio pensate alla sicurezza per l’auto non a spendere poco.

Un’altra cosa anche su internet esistono molti marchi stranieri economici, ma il consiglio è sempre meglio vederli e provarli perché comunque si parlano sempre di minimo 500€ di acquisto e non è poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *