Scelta dei nomi del bimbo in gravidanza

Scelta dei nomi del bimbo in gravidanza

Appena abbiamo scoperto di aspettare un bel maschietto è iniziato il toto nome. Effettivamente è la prima responsabilità da genitore che lo accompagnerà per tutta la vita.

All’inizio mi dicevo, c’è tempo, non c’è fretta e anche i parents dicevano, ma si pensateci con calma! Poi ho iniziato ha fare parecchie volte lo stesso sogno. Nasceva e io chiedevo a mio marito, come abbiamo deciso di chiamarlo? Panico 😲

Allora ci siamo decisi che era il momento di iniziare a pensarci, seriamente.

Iniziamo col dire quali nomi non si possono dare:

  • La legge italiana e il regolamento dell’Anagrafe vietano di dare ai bambini nomi ridicoli e/o vergognosi e la scelta dell’ammissibilità del nome spetta al funzionario dell’Anagrafe
  • Non si può dare il nome del padre o dei fratelli viventi, nemmeno se seguito da Jr, mentre si può aggiungere un altro nome per farne uno composto
  • Non può essere dato un nome femminile ad un maschio e viceversa (l’unica eccezione è Andrea, considerato ormai un nome unisex)

Secondo la legge si possono dare ai propri figli al massimo tre nomi: se sono separati dalla virgola ci sarà l’obbligo di riportare nella firma solo il primo nome, se non sono separati dalla virgola bisognerà riportare tutti i nomi registrati.

Infine ecco qualche consiglio per fare la scelta giusta:

  • scegliete i nomi preferiti e scriveteli su un foglio
  • cercate il significato di ciascuno
  • accordate il nome al cognome e pronunciateli insieme più volte per capire se sono armoniosi e legano bene
  • evitate di dare nomi troppo lunghi con un cognome altresì lungo, così come un nome corto non sta bene con un cognome anch’esso corto.

In realtà avevamo sempre avuto dei preferiti in generale, quando ne parlavamo di una possibile gravidanza. Mio marito come femmina gli piaceva Margherita e anche a me piaceva. Invece per maschio mi è sempre piaciuto Leonardo.

Ma ho sempre pensato a nomi da maschio anche prima di sapere il sesso. Non so come mai ma non avevo preferenze ma mi sentivo che era un maschietto. Sarà sensibilità da future mamme! Solo che a parte questi 2 nomi non avevamo altre scelte.

Abbiamo iniziato a chiedere consiglio a parents e amici, per sapere se magari loro avevano qualche nome bello da consigliarci. Vi dico già che sia io che mio marito non ci piace dare nomi di parenti o genitori defunti.

Il cognome di mio marito è normale, senza doppi sensi e corto quindi ci sta anche un nome lungo. Abbiamo escluso doppi nomi.

Tra i consigli dei parents avevamo 2 scelte per maschio e femmina.

Da femmina

  • Margherita
  • Emily

Da maschio

  • Leonardo
  • Emanuele

Invece per quanto riguarda i 10 nomi più usati in Italia nel 2019-2020:

Nomi Maschili:

  • Francesco
  • Alessandro
  • Leonardo
  • Tommaso
  • Edoardo
  • Mattia
  • Lorenzo
  • Andrea
  • Gabriele
  • Emanuele
  • Filippo

Nomi Femminili:

  • Sofia
  • Aurora
  • Giulia
  • Ginevra
  • Alice
  • Giorgia
  • Emma
  • Greta
  • Martina
  • Beatrice

Seguono, subito dopo, i nomi Chiara, Anna e Sara.

Tornando a noi, Leonardo sarebbe stata la mia prima scelta, ma ho due amiche con bambini che si chiamano Leonardo e sembra che sia davvero un’epidemia di Leonardo. Allora ci siamo detti che è brutto se poi in quando andrà a scuola si trovano in mille con lo stesso nome.

Abbiamo deciso per Emanuele! 😍

Emanuele me l’hanno consigliato i mie era il nome che avrebbero dato a mia sorella primogenita se fosse stata un maschietto. Ci è piaciuto molto e per ora non sembra così tanto diffuso, anche se è comunque nei primi 10 nomi. Mio papà mi ha detto subito si ma guarda il significato! Io sinceramente non ci credo molto a queste cose. Comunque Emanuele vuol dire Dio è con noi! Direi che va più che bene.

Alcuni ci hanno detto che è molto lungo come nome e che alla fine andrà con il diminutivo, staremo a vedere!

E vi cosa avete deciso? Se volete potete farvi consigliare da questi due libri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *